Attività sensoriali per la terapia occupazionale

La sensibilità diminuita può essere causata da un ictus, un danno al cervello o danni al nervo. L’ipersensibilità al tatto può anche derivare da danni al nervo, con ustioni, sindrome di arto fantasma che si verifica dopo l’amputazione degli arti e disturbi dello sviluppo. Una varietà di strategie può essere utilizzato dal tuo terapista occupazionale per facilitare la sensazione normalizzata e aumentare l’uso funzionale della tua mano o gamba.

Sindrome degli Arti Phantom

Dopo aver amputato un braccio o una gamba, il tuo corpo potrebbe non essere in grado di elaborare la modifica che i nervi possono diventare ipersensibili, facendoti sentire come se l’arto fosse ancora in atto, ma è stato gravemente ferito. Ciò può derivare da terminazioni nervose chirurgicamente avvolte intorno alla fine del ceppo, che è comunemente fatto in ambulatorio chirurgico. Fornendo stimolo alla tua estremità del ceppo, è possibile agitare ripetutamente i nervi e questo contribuirà a ridurre l’ipersensibilità. Il tuo terapeuta può utilizzare un tocco leggero, strofinare gli asciugamani, rubinetti a matita o massaggi di frizione per aumentare in modo sequenziale la tolleranza del tatto, della pressione e della stimolazione tattile.

Disturbi di ipersensibilità

Molti bambini con ritardi nello sviluppo o persone con lesioni cerebrali possono anche soffrire di ipersensibilità. Spesso descritto come “punte e aghi” taglienti, il dolore associato al tatto può essere debilitante e limitare tutto l’uso del tuo arto. Accarezzando l’area ipersensibile, o fornendo altre stimolazioni tattili, è possibile ridurre la reazione del nervo al tatto e diminuire il dolore. Una volta che la tua sensazione è normalizzata, puoi iniziare a allenare o riqualificare il tuo corpo per utilizzare l’arto interessato.

desensibilizzazione

La sensazione scarsa o assente può essere pericolosa perché può danneggiare il braccio o la gamba senza essere a conoscenza di esso. Inoltre, la sensazione intorpidita dell’arto impedirà l’uso funzionale dell’arto. Fornire vibrazioni e stimoli all’arto affetto, il tuo terapeuta può stimolare i nervi e tentare di ringiovanire tutte le aree colpite del cervello che contribuiscono alla diminuzione della sensazione. Il tuo terapeuta vi indica di osservare visivamente l’arto affetto per ricollegare i percorsi neurali tra il cervello e l’arto per migliorare la tua sensazione.

Attività occupazionali

Una volta che la tua sensazione ha cominciato a normalizzare, il tuo terapeuta comincerà a introdurre delle attività di sensazione funzionale, che sono simili per la desensibilizzazione e l’iper-sensibilizzazione. Elementi come un centesimo, una clip di carta e un morsetto di salvataggio saranno messi in un secchio di pudding o riso e il vostro terapeuta vi chiederà di recuperare questi oggetti. Questo tipo di attività ti obbliga ad utilizzare la tua sensazione per distinguere tra diverse superfici e segnali tattili e sintonizzare la tua sensazione.