Come trattare le bolle sulle mani

I blisters sono un disturbo comune delle mani, che possono essere il risultato di danni causati da attrito o bruciature. È importante cercare di mantenere intatta la pelle sopra un blister, in quanto ciò contribuirà a prevenire l’infezione e ulteriori danni alla pelle. Se il blister diventa insopportabile doloroso, o se sta causando di non essere in grado di utilizzare le mani interessate, allora deve essere perforato. Questo dovrebbe essere fatto con attenzione, però, per prevenire l’infezione.

Lavare l’area interessata. Il primo trattamento per le bolle a mano dovrebbe essere quello di lavare le mani e la bolla con acqua calda e sapone. Poiché il problema più comune con le vesciche è l’infezione, è importante pulirlo per cercare di eliminare tutti i batteri.

Disinfettare l’esterno del blister. Il modo migliore per farlo è con iodio o alcool, entrambi uccidono i batteri. Immergere un tampone di cotone con iodio o alcool e strofinare delicatamente sul blister.

Disinfettare un ago. L’ago deve essere pulito e tagliente e sterilizzarlo, immergerlo o risciacquarlo a strofinare l’alcool.

Puntare la bolla con l’ago. Il tuo obiettivo dovrebbe essere lasciare la pelle sopra la blister in gran parte intatta (questo servirà come protezione e aiutarlo a guarire), quindi provate a forare alcuni fori intorno ai bordi del blister e lasciare scorrere il fluido.

Applicare unguento antibiotico al blister (disponibile sul bancone nei negozi di droga). Coprire il blister con una benda.

Dopo diversi giorni, tagliare via la pelle morta, usando le pinzette e un paio di forbici sterilizzate a strofinare l’alcool. Applicare più unguento e una benda finché l’area non sia completamente guarita.