Informazioni nutrizionali per lo sgombro alla griglia

Il pesce grasso è una componente importante di una dieta sana. Il pesce grasso contiene alte quantità di acidi grassi omega-3, in particolare acido eicosapentaenoico, o EPA e acido docosahecsenico o DHA. L’American Heart Association consiglia agli adulti sani di consumare una varietà di pesci grassi almeno due volte alla settimana. Oltre al grasso sano, lo sgombro è anche una buona fonte di proteine ​​e varie vitamine e minerali.

calorie

A causa di un elevato contenuto di proteine ​​e grassi, lo sgombro ha una notevole quantità di calorie. Un filetto – circa 3 once. Cotto – contiene 230 calorie. La sgombro non contiene carboidrati.

Proteina

La sgombro è una grande fonte di proteine. Un filetto di sgombro contiene 21 grammi di proteine. La proteina contiene aminoacidi e è necessaria nella dieta per la crescita e la manutenzione del muscolo.

Grasso

Una porzione di sgombro contiene 16 grammi di grasso – 4 grammi di grassi saturi, 6 grammi di grassi monoinsaturi, 4 grammi di grassi polinsaturi. Ogni serving di sgombro contiene anche 2.991 milligrammi di acidi grassi omega-3.

Vitamine

La sgombro contiene alte quantità di vitamina D – 101 per cento del valore giornaliero: la riboflavina – il 21 per cento del valore giornaliero, la niacina – il 51 per cento del valore giornaliero, la vitamina B-6 – il 22 per cento del valore giornaliero e la vitamina B-12 – 163 per cento del valore giornaliero. La vitamina D è importante per la salute delle ossa e dei denti, mentre le vitamine B, come la riboflavina, la niacina, la vitamina B-6 e la vitamina B-12, aiutano nel metabolismo energetico.

Oltre ad essere alta in vitamine, lo sgombro è anche alto nei minerali magnesio – il 21 per cento del valore giornaliero, il fosforo – il 24 per cento del valore giornaliero e soprattutto il selenio – il 71 per cento del valore giornaliero. Il magnesio viene utilizzato in varie reazioni chimiche nel corpo, il fosforo svolge un ruolo nel metabolismo delle cellule e il selenio aiuta con funzioni enzimatiche.

Gli agenti cancerogeni possono formarsi sulla superficie del pesce durante la cottura. Per ridurre al minimo questo risultato, non sovraccaricare i pesci e evitare calore eccessivo. Inoltre, i pesci grassi, come lo sgombro, in genere non richiedono olio supplementare per impedire l’attaccamento, ma se l’olio viene utilizzato come marinata, considerare le calorie aggiuntive aggiunte al pasto.

Il consumo di pesce grasso è diventato una questione più controversa a causa di un aumento del rischio di avvelenamento da mercurio. Mentre i pesci grassi contengono piccole quantità di mercurio, la maggioranza degli individui non deve preoccuparsi di mangiare troppo mercurio. L’Agenzia per l’alimentazione e la droga e l’agenzia per la protezione dell’ambiente raccomanda di controllare l’assunzione di pesci grassi per le donne in gravidanza e per i bambini piccoli. I pesci con contenuto di mercurio particolarmente elevato includono lo squalo, il pesce spada e lo sgombro re.

minerali

Considerazioni di grigliatura

Contenuto di Mercurio