Abbandonare la caffeina e aumentare il tasso di impulsi

La caffeina è il sottoprodotto di alcune piante, naturalmente trovate in tè e caffè. Viene aggiunto artificialmente alle bevande commerciali, al cioccolato, al cacao e ad alcuni farmaci over-the-counter e prescrizione. La caffeina è uno stimolante al sistema nervoso centrale e per alcune persone anche una tazza di caffè al giorno può essere troppo stimolante, causando nervosismo, fastidio e insonnia. Chiudere la caffeina può provocare temporaneamente un effetto di rimbalzo per coloro che sono sensibili, causando un aumento del tasso di impulso, stanchezza e lassità.

Affetti della caffeina sul corpo

Poiché la caffeina è uno stimolante, bere caffè, tè o altri prodotti caricati da caffeina può causare un aumento di alertness, insonnia, fastidio, frequenza cardiaca elevata, crampi muscolari, zucchero nel sangue elevato, vertigini, difficoltà respiratorie, eccessiva sete, ansia, attacchi di panico , Irritabilità, visione sfocata, minzione urinaria e vasospasmi, o contrazioni nei piccoli vasi sanguigni.

Effetti collaterali

Il consumo di 1.000 milligrammi o 10 bicchieri di caffè caffeinato o altre bevande caffeoniche al giorno può produrre effetti collaterali significativi, secondo il servizio sanitario dell’Università del Michigan. Alcuni dei molti possibili effetti collaterali possono apparire come reflusso acido grave, cambiamenti nella digestione e nelle abitudini intestinali, problemi di concepimento, insonnia e privazione del sonno, depressione, tremori, sudorazione eccessiva, nervosismo e infiammazione sistemica causando dolore in tutto il corpo.

Caffeina Rebound

L’uso abituale della caffeina può fornire un pick-me-up a breve termine, tuttavia, poiché i suoi effetti si svaniscono dopo aver interrotto la bevuta, c’è spesso un effetto di rimbalzo, che può aumentare i sintomi come un aumento della frequenza di polso, del sangue Pressione e nervosismo. L’effetto di rimbalzo può interferire con il tuo ritmo circadiano, interrompendo i tuoi sensi di veglia e di sonno naturali, provocando sensazioni di esaurimento, letargia e lassità mentale e fisica.

Dare la caffeina

Chiudere la caffeina può sentirsi come una grande sfida all’inizio, specialmente se il tuo corpo è in rimbalzo e stai reagendo. Può essere utile ridurre lentamente il consumo di caffeina, piuttosto che andare “tacchino freddo” e fermarsi completamente, soprattutto se consumate grandi quantità di caffè, di tè o di sodio contenenti caffeina. Riducendo l’assunzione in fasi, potresti contribuire a diminuire il rimbalzo di un aumento della pressione sanguigna, della frequenza cardiaca, dei livelli di ansia e di altri effetti secondari spiacevoli. Passare a un drink con meno caffeina, come il tè verde o yerba mate tea. Limitare il numero di tazze che si beve ogni giorno, riducendo tale numero per un periodo di pochi giorni. Lasciatevi circa un mese o così lasciare lentamente la caffeina. Nel tempo, il tuo corpo dovrebbe tornare al suo normale ritmo e qualsiasi sintomo di rimbalzo dovrebbe svanire. Monitorare i segni emotivi e fisici del tuo corpo e avere i tuoi segni vitali per assicurarsi che ritornino alla normalità.