Dieta priva di grassi o di grassi

Il grasso è spesso temuto per il suo potenziale per aumentare il peso corporeo e il grasso corporeo conservato. Mentre consumare troppo grasso alimentare può portare all’obesità, il grasso gioca molti ruoli vitali nel corpo umano. Una dieta completamente priva di grassi può essere malsana e persino pericolosa. Per alcune persone, le diete a basso contenuto di grassi possono essere uno strumento efficace nella promozione della perdita di peso. Tuttavia, è importante capire quali grassi devono essere eliminati e quali grassi sono necessari per una buona salute.

Importanza del grasso alimentare

Gli acidi grassi essenziali sono grassi che il corpo non può produrre da solo, che deve essere consumato attraverso fonti dietetiche. Gli acidi grassi essenziali, insieme ai trigliceridi e al colesterolo, sono importanti per lo stoccaggio di energia, l’isolamento del corpo e la protezione degli organi vitali, inclusi il cuore, i reni e il fegato. I grassi alimentari sono importanti anche per la funzione immunitaria e le reazioni chimiche che aiutano a regolare la crescita, la riproduzione e il metabolismo. Alcune vitamine, chiamate “vitamine liposolubili in grasso”, richiedono anche grassi per assorbimento e stoccaggio, rendendo il consumo di grassi essenziale per una buona salute.

Pericoli di dieta non grassa

Quando tagliate completamente il grasso dalla vostra dieta, il tuo corpo non sarà in grado di funzionare in modo sano e normale. I grassi sono importanti per lo sviluppo del cervello, la coagulazione del sangue e il controllo dell’infiammazione. Quando non consumi grassi, il cervello manca di sostanze nutritive che ha bisogno per funzionare correttamente e si mette a rischio di sanguinamento. Gli squilibri del grasso alimentare – troppo o troppo poco – possono portare a malattie, e poiché i grassi possono servire come fonte di riserva di energia, eliminare completamente i grassi alimentari può lasciare energia carente.

Diete a basso contenuto di grassi e perdita di peso

Diete a basso contenuto di grassi sono state promosse da decenni come un modo per ridurre il rischio di malattie cardiache e promuovere la salute generale. Harvard School of Public Health, però, osserva che le diete a bassa percentuale di grassi non sono tutte quelle che sono state fatte. La scuola cita uno studio pubblicato nel 2006 in “The Journal of the American Medical Association” che ha scoperto che l’assunzione di grassi ridotti non ha significativamente ridotto il rischio di malattie cardiovascolari o ictus. Tuttavia, poiché ogni grammo di grasso alimentare contiene più del doppio di calorie di proteine ​​o carboidrati, ridurre l’assunzione di grassi può ridurre significativamente il consumo complessivo di calorie. Uno studio pubblicato nel 2004 in “The Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism” ha scoperto che le diete a basso tenore di grassi e basso contenuto di carb sono altrettanto efficaci nel ridurre il peso corporeo negli adulti obesi.

Grassi da mantenere e grassi da tagliare

Le diete che sono relativamente basse nel grasso possono essere sicure, a patto che sappiate quali grassi tagliate e quali da mantenere. I grassi polinsaturi contengono due classi di acidi grassi essenziali – omega-3 e omega-6 – che sono necessari per una buona salute. Questi grassi possono essere trovati nei pesci grassi, come trote, aringhe e salmone, così come negli oli vegetali, tra cui l’olio di soia e l’olio di mais. Lino e noci sono anche buone fonti di grassi omega. Il grasso monounsaturated è un altro importante tipo di grasso che si può trovare in noci, avocado, olio d’oliva, olio di canola e olio di semi di girasole. Mentre questi grassi insaturi possono abbassare il rischio di malattie cardiache, i grassi trans e grassi saturi possono aumentare il rischio di malattie cardiache. I grassi saturi si trovano più comunemente nelle fonti di animali, come carni grasse, burro, formaggio e latte intero. Gli acidi grassi trans possono essere trovati in molti cibi confezionati e prodotti da forno.