Effetti collaterali di magnesio in gravidanza

Ogni giorno, le donne sane necessitano tra 310 e 320 milligrammi di magnesio, un minerale che ogni organo del corpo deve funzionare correttamente. Durante la gravidanza, le esigenze nutrizionali di una donna cambiano per tenere conto dello stress aggiunto che un feto crescente mette sul suo corpo. Per questo motivo, le donne in gravidanza devono aumentare l’assunzione giornaliera di magnesio tra 350 e 360 ​​milligrammi. Alimenti ricchi di magnesio, tra cui mandorle, soia, spinaci e farina d’avena, sono le migliori fonti di questo minerale per le donne in gravidanza. Le donne in gravidanza che non possono ottenere abbastanza magnesio dalla loro dieta quotidiana possono avere bisogno di assumere integratori di magnesio. Tuttavia, le donne dovrebbero parlare con un medico prima di assumere integratori di magnesio durante la gravidanza.

Di solito, gli integratori di magnesio sono ben tollerati durante la gravidanza quando utilizzati come indicato. Tuttavia, può verificarsi un’irritazione intestinale lieve e può causare diarrea. Frequenti, movimenti intestinali acquosi sono scomodi e possono contribuire a crampi addominali, gonfiori o perdita di appetito. Le donne in gravidanza che sperimentano periodi ricorrenti di diarrea possono perdere troppo liquido – un effetto collaterale che può aumentare il rischio di disidratazione. Se si verifica diarrea per più di due o tre giorni durante la gravidanza, contattare il medico.

Il disagio digestivo, compresa la nausea o il vomito, può svilupparsi dopo aver preso una dose di magnesio. Questi effetti secondari possono imitare la malattia di mattina, un sintomo comune associato alla gravidanza. Sebbene gli effetti secondari dello stomaco sconvolto in genere si abbassino entro poche ore di trattamento, rivolgersi al proprio medico se il vomito è grave o persistente.

L’uso improprio o eccessivo di integratori di magnesio può causare gravi effetti collaterali durante la gravidanza. Come donna incinta, non assumere più di 350 mg di magnesio in forma supplementare, per limitare il rischio di sovradosaggio su questo minerale. Consumare più di 350 milligrammi di magnesio mangiando alimenti ricchi di magnesio non causerà sintomi di sovradosaggio. I sintomi di sovradosaggio includono il vomito persistente che dura più di poche ore, irregolarità cardiache, difficoltà respiratorie, debolezza muscolare, riduzione della pressione sanguigna, confusione e coma. Chiedere assistenza medica di emergenza se presenta uno qualsiasi di questi sintomi, perché un sovradosaggio di magnesio può essere mortale senza un intervento medico appropriato.

Gli integratori di magnesio possono interagire con altri tipi di farmaci che potrebbe essere necessario prendere durante la gravidanza. Le donne in gravidanza che necessitano di trattamento con antibiotici devono essere consapevoli del fatto che gli integratori di magnesio possono ridurre la capacità del corpo di assorbire gli antibiotici. Per limitare questo tipo di interazione, le madri aspettative devono assumere supplementi di magnesio almeno un’ora prima o due ore dopo aver preso una dose di antibiotico. L’uso di integratori di magnesio in combinazione con farmaci che abbassano la pressione sanguigna, come i bloccanti del canale di calcio, mentre in gravidanza può aumentare il rischio di sperimentare gli effetti collaterali negativi associati a farmaci antipertensivi. Altri farmaci che possono interagire con il magnesio durante la gravidanza includono farmaci per il diabete, levotiroxina, tiludronato e alendronato.

Diarrea

Mal di stomaco

Overdose

Interazioni farmacologiche