Come provare per le Olimpiadi

La competizione nei Giochi Olimpici è il sogno di molti atleti, amatoriali e professionisti. Il processo di competizione per un posto nelle Olimpiadi varia in qualche misura a seconda del tuo sport, ma alcuni principi generali si applicano alla maggior parte degli sport.

Fasi iniziali

Il viaggio verso l’atleta olimpica inizia quando si sceglie semplicemente uno sport e si iscrive sotto l’istruzione di un allenatore qualificato. Quando il tuo allenatore ritiene che sei pronto, inizierai a competere in eventi locali, se riuscirete a farlo, ti dirigerai fino a competizioni statali, regionali e nazionali. Ottenere un alto livello di successo in questo processo ti guadagna l’opportunità di provare per un posto nelle Olimpiadi.

Comitato Nazionale Direttivo

Ogni sport ha un proprio consiglio di amministrazione nazionale o NGB. Il consiglio di amministrazione nazionale è responsabile di scegliere chi ha la possibilità di far parte di una squadra olimpica, e ogni NGB ha diversi criteri che devi soddisfare se vuoi essere considerato per un posto nella squadra. Coloro che competono in singoli sport, come ginnastica, tennis o pista e campo, saranno probabilmente in grado di competere per un posto basato sulla loro classifica nazionale. Gli atleti negli sport di squadra sono generalmente scelti da una squadra nazionale di coaching basata sulla loro reputazione e classifica. Ci sono anche alcuni sport di squadra che hanno prove olimpiche. Il tuo sito web specifico di NGB avrà queste informazioni per te.

Campo di allenamento olimpico

Se il tuo NGB ritiene che tu sia un bene prezioso per la squadra olimpica, sarai invitato a partecipare al campo ufficiale di formazione olimpica. Questo è dove gli atleti sono valutati e classificati. Se finisci in uno dei primi cinque punti per il tuo sport, hai una buona probabilità di essere selezionato per unirti alla squadra – ma di nuovo, questi standard possono variare dallo sport allo sport.

Selezioni finali

Dopo aver completato il campo di allenamento, il tuo destino è poi nelle mani dell’allenatore olimpico del tuo sport. L’allenatore olimpico ha l’ultima parola su cui gli atleti rappresenteranno gli Stati Uniti nei prossimi Giochi Olimpici.